Category: Notizie

Posts related to Notizie

Il 25 marzo 2016 è entrata in vigore la L. n. 41 del 23.03.2016 (rubricata Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274”). La legge richiesta a gran voce dalla maggior parte delle associazioni che si occupano di sicurezza stradale irrigidisce, e non di poco, il sistema sanzionatorio Italiano in materia di reati alla guida.

Di seguito gli articoli principali della riforma.

Art. 589-bis. (Omicidio stradale).

Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da due a sette anni.
Chiunque, ponendosi alla guida di un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope ai sensi [...]

Dal 18 maggio è operativo il sistema di collaborazione e interscambio dati relativo alla Direttiva 2015/413 (recepita in Italia con D.Lgs. n. 37/2014) che concerne lo scambio di informazioni tra gli Stati dell’UE per quanto concerne le violazione del CdS.

Peccato che il procedimento non preveda, ancora, un sistema efficace destinato a disciplinare la riscossione del pagamento del Paese di residenza del sanzionato!

La disciplina normativa in questione, naturalmente, non riguarda le contestazioni immediate, da parte delle FdO, quanto le sanzioni irrogate in momento successivo alla violazione (es. sistema Tutor). Per quanto concerne le violazioni più gravi (es. quelle che prevedono la revoca della patente per un italiano) si ricorda che in questi cosi lo Stato italiano può irrogare al residente all’estero l’inibizione alla guida, nel nostro Paese, fino a 2 anni.

20160506_184518

Il 06 maggio 2016, ad Ovaro (UD), il dr. Rossi ha partecipato alla lezione teorica, in veste di istruttore-relatore, facente parte del corso di guida sicura, dedicato ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, organizzato dall’istruttore Elio De Caneva con la collaborazione della Pro Loco e del Comune di Ovaro.

Il commento del dr. R.: “Una bella occasione per conoscere e stare in mezzo a tanti giovani, che rappresentano il futuro del nostro territorio. Le azioni pubbliche, in materia di sicurezza stradale e a difesa dei nostri ragazzi, sono ormai un lontano ricordo. Un plauso all’amministrazione comunale, alla Pro Loco e a Elio. E’ sempre bello mettersi a disposizione, gratuitamente, della collettività.”    

Il mese di maggio potrete trovare un articolo scritto dal dr. Rossi, sulla rivista Bikers Life. In questo articolo si parla dei nuovi articoli 589 bis e 590 bis rispettivamente rubricati omicidio e lesioni personali stradali.

Vi aspettiamo in edicola !

Ho deciso di pubblicare questa lettera, perché riassume le motivazioni che mi portano a combattere per i diritti dei motociclisti (oltre alla disciplina delle omologazioni). Per l’incolumità di chi vive le due ruote e per le tante famiglie che aspettano il ritorno, di chi è immerso in questa giungla d’asfalto.  << Carissimo dott. Rossi, le scrivo per raccontarle la mia triste storia, perché penso che quello che state facendo sia Grande!!! Io non so se riuscirò mai a trovare il coraggio per risalire in sella ad una moto ma, il vostro lavoro, il suo e di tutti quelli della Task Force, è veramente da ammirare.  Io fin da piccolo, ho avuto un mezzo di locomozione a due ruote. A 3 anni la moto a batteria, a 5 la mini moto, a 12 il fifty, a 15 lo scooter, a 16 l’Rs 125. A 18 volevo acquistare qualcosa di più potente, così aspettavo l’età legale per [...]

Car entertainment

Volume eccessivo... reato assicurato!

Circolare con un volume assordante all’interno del proprio veicolo non solo può essere un fattore di distrazione, potendo essere la causa di un incidente stradale, ma può avere anche rilevanza penale! L’art. 649 del Codice Penale, infatti, punisce (per quanto di interesse) Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche… disturba le occupazioni o il riposo delle persone…” con “l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 309”. La Corte di Cassazione, in merito (SEZ. III, 15 dicembre 2015, n. 7543), ha stabilito come commette in reato di “disturbo delle occupazioni o del riposo delle personechi transita “sulla strada pubblica con alto volume dello stereo, comportamento potenzialmente idoneo a disturbare il riposo e le occupazioni delle persone.”. Nella specie l’impianto “stereo, montato sull’autovettura,” era “costituito da tre amplificatori, uno da 1500 Watts e due da 200 Watt”.

Carissimi lettori Vi ricordo come entro il 15 maggio dovranno essere sostituiti gli pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello indicato nella carta di circolazione. L’interesse e l’attualità della notizia deriva dal fatto che negli anni precedenti si poteva continuare a circolare con le c.d. coperture invernali anche nel periodo estivo e, anche, se il codice di velocità delle stesse era inferiore a quello indicato a libretto. Come tutti sanno, infatti, i privati possono installare pneumatici invernali anche con un codice di velocità inferiore a quello indicato a libretto ma tale possibilità, a livello temporale e dallo scorso anno, è limitata al 15 maggio. Dalla data citata chi circolerà con pneumatici invernali che hanno un codice di velocità inferiore a quello previsto nella carta di circolazione potrà essere sanzionato con multe che vanno da 419 Euro a ben 1.682 Euro ed è, inoltre, previsto il ritiro della carta di circolazione e l’invio a revisione del veicolo (art. 78 CdS). [...]

AI CITTADINI DI ARTA TERME

Cari concittadini scrivo queste poche righe, all’indomani del voto, con la gioia di chi ha ricevuto tante dimostrazioni di stima e fiducia da parte delle persone con cui è cresciuto e che lo hanno visto crescere.

Voglio ringraziare, per questo splendido risultato, tutti gli elettori di Arta Terme, a prescindere dal voto di preferenza e dal paese di residenza. Porterò in Municipio la Vostra voce e le Vostre esigenze ma, come tutti sanno, il mio ruolo sarà estremamente marginale e per qualsiasi progetto dovrò, inevitabilmente, ottenere il consenso di chi governerà, per i prossimi anni, il nostro Comune. Spero di trovare degli interlocutori che comprendono quali sono gli interessi che rappresento, quelli di chi vive e rende viva Arta Terme e le sue frazioni.

Sono orgoglioso di rappresentare la mia gente, grazie a tutti Voi per la Vostra fiducia.

Giosuè dr R. [...]

Foto tessera

Le elezioni del comune termale si sono concluse con la vittoria del Sindaco in carica. Un risultato già atteso alla vigilia. Da segnalare, invece, l’incredibile risultato del dr. Rossi che, pur non avendo mai “fatto politica in maniera attiva” raccoglie un considerevole numero di preferenze, tanto da posizionarsi immediatamente alle spalle del candidato Radina Giovanni (alla seconda esperienza amministrativa) per numero di preferenze di lista. Rossi, inoltre, sarà l’amministratore più giovane del prossimo Consiglio Comunale di Arta Terme.

Il commento: “è un risultato che non mi aspettavo. Quando penso a tutte quelle decine di persone che scrivono il mio nome ed il mio cognome su un foglio, mi emoziono sempre… Senza partiti politici o “politici” che mi appoggiano è evidente che chi ha scritto il mio nome non lo ha fatto perché qualcuno gli ha detto di scriverlo, o per “partito preso”, lo [...]

Nel mese di gennaio i rappresentanti d’Istituto del Liceo Pio Paschini di Tolmezzo hanno chiesto al dr Rossi di partecipare ad una assemblea d’istituto, il 28 gennaio 2012, che gli stessi volevano organizzare per affrontare il problema della sicurezza stradale con particolare riferimento ai maggiori fattori di rischio per i giovani.

I rappresentanti dei ragazzi hanno profuso il massimo impegno nell’organizzazione dell’evento e l’assemblea è stata un vero successo, sono stati affrontati diversi aspetti della sicurezza stradale, dalle cause agli effetti, dal teorico al pratico.

Gli studenti del Liceo hanno dato prova di una maturità che non ci si aspetta da ragazzi così giovani ed hanno, anche, seguito in proprio l’aspetto giornalistico dell’evento realizzando il comunicato stampa (che si allega), firmato dal responsabile del giornale scolastico, che è stato apprezzato anche dai giornalisti dei maggiori quotidiani della zona, che hanno redatto alcuni articoli sul convegno.

Back to top